Acquista Metoprololo senza ricetta

comprare metoprololo senza ricetta

Acquista metoprololo senza prescrizione medica in linea non è difficile? Non preoccuparti, con noi puoi comprare Metoprololo online senza problemi e rapidamente.

Acquistare metoprololo Senza prescrizione

vuoi acquistare metoprololo in linea? In questa pagina puoi vedere dove puoi ordinare questo medicinale senza prescrizione medica precedentemente ottenuta dal tuo medico. Sicuro, affidabile e discreto. Questo farmaco appartiene a un farmaco per la pressione sanguigna per il trattamento dell'ipertensione, dell'angina, degli attacchi di cuore, dell'aritmia associata all'artrite gottosa ed è considerato sicuro da molti medici da ordinare online. Vuoi saperne di più? Quindi controlla le domande frequenticome acquistare metoprololo senza ricetta? o controlla tutti i file prezzi di questo medicinale.

Ordina il metoprololo senza prezzi di prescrizione

Nella tabella seguente puoi vedere dove puoi ordinare Metoprololo senza l'uso di prescrizione, i revisori di Uniquepharmaceuticals.com hanno controllato tutti i prezzi su Internet e sono giunti alla conclusione che Medpillstore offre i migliori prezzi di Metoprololo senza che sia necessaria una prescrizione. Spediscono in tutto il mondo (non negli Stati Uniti/Canada), le loro scorte si trovano sia all'interno dell'UE che all'estero e forniscono un servizio eccellente per l'acquisto di metoprololo senza prescrizione medica.

Raccomandazione farmaco metoprololo

Ipertensione: Diuretici, β-bloccanti, calcioantagonisti (diidropiridine), inibitori dell'enzima modificante l'angiotensina (ACE) e bloccanti del recettore dell'angiotensina (ARB) riducono con successo la pressione sanguigna e riducono la minaccia a 10 anni di mortalità e morbilità cardiovascolare. La comorbilità e i tratti particolari della persona colpita decidono quali team e quali broker devono essere pensati per primi. I farmaci con efficacia 24 ore su 24 sono i più apprezzati. Se un farmaco non è sufficientemente efficace sulla dose realmente utile, includere un farmaco di un altro gruppo è più semplice che aumentare la dose; limita inoltre gli effetti collaterali fastidiosi dose-dipendenti. Una miscela dura e veloce all'interno del rapporto di dose appropriato è più apprezzata per le cause della compliance.

Se sindrome coronarica acuta (SCA) si sospetta, somministrare nitroglicerina per via oromucosa come riduzione del dolore nella sezione acuta. Se il dolore da ragionevole a estremo persiste o se la nitroglicerina è controindicata, somministrare morfina o fentanil per via endovenosa o fentanil per via intranasale. Iniziare l'inibizione dell'aggregazione piastrinica nell'ACS il più rapidamente possibile, idealmente entro 24 ore dall'insorgenza dei segni. Uno STEMI viene gestito con riperfusione mediante intervento coronarico percutaneo (PCI) o, se ciò non è fattibile, mediante trombolisi. Nel caso di un NSTEMI (insieme a IAP), vengono prima eseguite ulteriori indagini e una valutazione della minaccia. Dopo la terapia di una SCA, la prevenzione secondaria delle recidive segue l'uso di terapie farmacologiche e non. Per ulteriori dati, vedere il contenuto testuale dell'indicazione Malattia dell'arteria coronaria, prevenzione secondaria a lungo termine dopo una SCA o malattia dell'arteria coronaria, terapia di una SCA NSTEMI IAP.

Come profilassi dell'emicrania episodica, il metoprololo è il farmaco di prima alternativa. Nelle cure di seconda linea, il candesartan è il più apprezzato, attribuibile al minor numero di effetti collaterali che richiedono l'interruzione della terapia. Successivamente, come seconda alternativa si pensa ai beta-bloccanti (metoprololo, propranololo) o al farmaco antiepilettico topiramato o acido valproico. In caso di emicrania persistente, interrompere prima tutti i trattamenti contro la cefalea per 2-3 mesi (pulizia). Dopo la detersione, rivalutare la prima analisi della cefalea e, se obbligatoria, iniziare la profilassi per l'emicrania episodica o, se è presente un'emicrania persistente, con topiramato o acido valproico.

Cosa dovresti discutere con il tuo medico prima di usare questo medicinale?

  • essere incinta
    • teratogenesi: Nessuna prova di nocività sia per le persone che per gli animali. Alcune ricerche raccomandano un elevato rischio di particolari anomalie insieme a difetti cardiaci coronarici, scismi e difetti del tubo neurale. Tuttavia, diverse ricerche non lo verificano; l'immagine scientifica sottostante potrebbe essere l'innesco.
    • Impatto farmacologico: Circolazione sanguigna placentare ridotta. L'uso a lungo termine del metoprololo è stato correlato al ritardo della progressione. Se utilizzato durante il 3° trimestre di gravidanza e durante il travaglio, il successivo dovrebbe ancora verificarsi all'interno del feto e del neonato:
      • ipotensione, ipoglicemia, problemi respiratori, sedazione e bradicardia;
      • il neonato deve essere attentamente monitorato per 24-48 ore dopo l'inizio.
    • Suggerimento: Con ogni probabilità può essere usato in sicurezza entro il primo e il secondo trimestre. Durante il terzo trimestre, utilizzare solo su indicazione rigorosa.

  • allattamento
    • Transizione nel latte materno: Certo, in misura molto ridotta (un litro di latte materno contiene < 1 mg di metoprololo).
    • Suggerimento: Con ogni probabilità può essere usato in sicurezza. Verifica il bambino per:
      • sonnolenza
      • pallore
      • lentezza
      • scarsa ingestione e progresso

Controindicazioni del metoprololo

  • sindrome del seno malato (oltre a pacemaker permanente), blocco atrioventricolare di secondo e terzo diploma, ipotensione, shock cardiogeno, bradicardia sinusale clinicamente correlata
  • insufficienza cardiaca coronarica instabile o non trattata
  • infarto miocardico con:
    • frequenza cardiaca coronarica < 45 battiti/min
    • un intervallo PQ > 0,24 s
    • una pressione sanguigna sistolica < 100 mmHg e/o insufficienza cardiaca coronarica estrema
  • feocromocitoma non trattato
  • passato storico di asma bronchiale bronchiale estremo o broncospasmo estremo
  • problemi circolatori periferici estremi;
  • ipersensibilità ai beta-bloccanti.

Indicazioni metoprololo

  1. Orale
    • Ipertensione negli adulti e nei bambini di età compresa tra 6-18 anni.
    • Terapia di mantenimento dell'angina pectoris.
    • Aritmie cardiache equivalenti a tachicardia sopraventricolare, elevata frequenza ventricolare nella fibrillazione atriale ed extrasistole ventricolare.
    • Dopo un infarto del miocardio, se c'è una minaccia eccessiva di reinfarto o morte improvvisa (es. infarto gigante, aritmie estremamente precoci).
    • Insufficienza cardiaca coronarica persistente da delicata a estrema (classe NYHA II-IV) con intervento ventricolare sistolico alterato (frazione di eiezione ≤ 40%) in aggiunta agli ACE-inibitori, ai diuretici e probabilmente alla digossina, ciascuno per ridurre la mortalità e ridurre i ricoveri ospedalieri.
    • Rimedio di segni sicuri di ipertiroidismo in attesa dell'impatto del rimedio tireostatico.
    • Terapia di mantenimento dell'emicrania.

  2. per via endovenosa
    • Aritmie, in particolare tachicardie sopraventricolari.
    • Tachiaritmie attribuibili a intossicazione da digossina.
    • Intervento precoce (entro 12 ore) in caso di sospetto infarto miocardico acuto.

Interazioni farmacologiche del metoprololo

Tenere lontano dalla miscela con calcioantagonisti che hanno un effetto negativo sulla contrattilità e sulla conduzione AV a causa del rischio di ipotensione, disturbi della conduzione AV e insufficienza ventricolare sinistra; in caso di intervento cardiaco disturbato la miscela è controindicata. Inoltre controindicato è il mix con verapamil per via endovenosa o rimedio inotropo costante o intermittente con -agonisti.

Il metoprololo potrebbe potenziare l'effetto antipertensivo di diversi prodotti medicinali, equivalenti agli α-bloccanti. Deve essere noto che gli anestetici inalati possono potenziare l'impatto inotropo negativo dei beta-bloccanti. L'idralazina e l'alcol migliorano il livello ematico dei beta-bloccanti, che vengono metabolizzati nel fegato. Inibitori robusti del CYP2D6 (es. cimetidina, fluoxetina, paroxetina, sertralina, chinidina, ritonavir e terbinafina) e diversi medicinali metabolizzati principalmente dal CYP2D6 (es. antistaminici, alcuni antidepressivi e antipsicotici, propafenone, inibitori della COX-2) possono inoltre migliorare il grado di metoprololo.

  • Il pericolo di ipertensione di rimbalzo quando viene interrotta la somministrazione di clonidina aumenterà; per questo motivo sospendere prima il -bloccante, procedere con la clonidina per pochi giorni.
  • I beta-bloccanti e diverse sostanze cronotrope e dromotrope negative (ad es. farmaci antiaritmici equivalenti all'amiodarone) potrebbero migliorare i reciproci risultati. Digossina e -bloccanti rallentano la conduzione AV, in modo che la dissociazione AV possa verificarsi se usati contemporaneamente.
  • La rifampicina abbassa il livello ematico.
  • I FANS potrebbero ridurre l'impatto della riduzione dello stress sanguigno.
  • Anche l'eliminazione della lidocaina potrebbe essere ritardata.
  • I beta-bloccanti potrebbero potenziare i problemi di circolazione all'interno delle estremità causati dall'uso di ergotamina.
  • Il dosaggio dell'insulina e dei mediatori per la riduzione della glicemia orale potrebbe essere aggiustato.
  • I beta-bloccanti non selettivi migliorano la risposta α-pressore dell'adrenalina con ipertensione e bradicardia, poiché l'effetto dell'adrenalina è inibito.

Dosaggio di metoprololo

Lo scarico delle compresse di tartrato a rilascio controllato non dovrebbe essere sufficientemente comune per una dose una volta al giorno in queste circostanze in cui è cruciale un livello di sangue implacabile. Per questo motivo, proprio come le compresse comuni, queste compresse dovrebbero essere somministrate spesso più volte al giorno, vedi sotto. Nel caso dell'ipertensione, tuttavia, il produttore indica che è possibile una dose giornaliera.

Il dosaggio deve essere aggiustato individualmente, si consiglia vivamente di iniziare con il dosaggio minimo praticabile in modo da avere la capacità di riconoscere precocemente segni fattibili di scompenso o difficoltà bronchiali; questo è applicabile in particolare agli anziani e alle circostanze broncospastiche da lievi a ragionevoli. Dosi maggiori di quelle indicate qui di solito non migliorano l'effetto terapeutico.

  • Ipertensione
    • Adulti – Orale: pillola comune
      • compresse di tartrato a rilascio controllato: dose standard 100-200 mg/die in 1-2 dosi, max 400 mg giorno per giorno.
      • Compresse di succinato a rilascio regolato: dose iniziale 50 mg 1×/die entro la mattina; se l'impatto inadeguato aumenta a 100 mg 1 volta/giorno, se obbligatorio 200 mg 1 volta/giorno.
    • Bambini - Orale:
      • pillola comune: basata sul formulario pediatrico dell'NKFK:
        • età 0-12 anni: 1-3 mg/kg/die in 2 dosi, max. 200 mg/giorno.
        • età 12-18 anni: 100-200 mg/die in 2-4 dosi, max. 200 mg/giorno.
      • Compresse di succinato a rilascio regolato: in base al produttore:
        • all'età di 6-18 anni: 0,5 mg/kg di peso corporeo 1 volta al giorno, se l'impatto inadeguato aumenta a 1,0 mg/kg di peso corporeo 1 volta al giorno; sferico tanto quanto l'energia di dose delle compresse ottenibili, con un massimo di cinquanta mg 1×/giorno. Se l'impatto è inadeguato, aumentare a 2,0 mg/kg di peso corporeo 1×/giorno. I dosaggi superiori a 200 mg 1×/die non sono stati studiati su questo gruppo di età.

  • Angina pectoris
    • Adulti – Orale: pillola comune
      • compresse a rilascio controllato tartrato: 100-200 mg giorno per giorno, max. 400 mg giorno per giorno.
      • Compresse di succinato a rilascio regolato: dose iniziale 100-200 mg 1×/die entro la mattina; se impatto inadeguato migliorare la dose, max. 400 mg giorno per giorno.

  • aritmia
    • Adulti
      • Endovenoso: dose preliminare di 5 mg (= 5 ml) iniettata lentamente (1-2 ml/min); se l'impatto è inadeguato, ripetere dopo 5 minuti fino a una dose completa di 10-15 mg, max. 20mg.
      • Orale: pillola comune
        • compresse di tartrato a rilascio controllato: dose di mantenimento comune: 100-200 mg al giorno in 2-3 dosi, migliorare se obbligatorio.
        • Compresse di succinato a rilascio regolato: 100-200 mg 1×/die, migliorare come desiderato.

  • Infarto miocardico
    • Adulti
      • Terapia acuta (iv): 15 mg suddivisi in tre iniezioni da 5 mg somministrate 2 minuti a parte sulla base dell'ECG e della pressione sanguigna; 15 min dopo l'ultima iniezione e dopo un'adeguata stabilizzazione emodinamica iniziare il rimedio orale per la prevenzione del reinfarto o della morte improvvisa.
      • Orale: semplice pillola,
        • compresse a rilascio controllato tartrato: dose iniziale (dopo che la persona interessata si è stabilizzata emodinamicamente a seguito di somministrazione endovenosa) 50 mg 2-4×/die per 2-3 giorni;
        • dose di mantenimento: pillola semplice, compresse a rilascio controllato tartrato: 100 mg 2 volte al giorno o con le compresse a rilascio controllato succinato: 200 mg 1 volta al giorno.

  • Insufficienza cardiaca coronarica persistente
    • Adulti – Orale:
      • pillola comune: per l'insufficienza coronarica di classe NYHA II-III dopo l'instaurazione di una terapia normale (diuretici, ACE-inibitori, probabilmente digossina) iniziare con 5 mg 2 volte/die nella settimana 1. Quindi migliorare la dose fino alla massima dose tollerata (max. 150 mg/die) come segue:
        • settimana 2: 5 mg 3×/giorno
        • settimana 3: 10 mg 3×/giorno
        • settimana 4: 25 mg 2×/giorno
        • settimana 5: 25 mg 3×/giorno
        • settimana 6: 50 mg 2×/giorno
        • settimana 7: 50 mg 3 volte al giorno.
      • Compresse di succinato a rilascio regolato: dopo terapia abituale (diuretici, ACE-inibitori, probabilmente digossina)
        • iniziare con 25 mg 1×/giorno per quindici giorni per la classe NYHA II
        • 12,5 mg 1×/giorno per la settimana primaria 
        • 25 mg 1×/die per la seconda settimana per la classe NYHA III-IV.
          Successivamente, se possibile, raddoppiare il dosaggio ogni settimana diversa fino al dosaggio obiettivo di 200 mg (pillola di lancio gestita) 1×/giorno (in aggiunta il dosaggio massimo) o fino al dosaggio massimo tollerato.

  • Ipertiroidismo
    • Adulti – Orale: pillola comune
      • Compresse di tartrato a rilascio controllato: 150-200 mg al giorno in 3-4 dosi, che possono essere aumentate.
      • Compresse di succinato a rilascio regolato: 100 mg 1-2 volte/die, probabilmente in aumento.

  • Terapia di mantenimento emicrania
    • Adulti – Orale: semplice pillola
      • Compresse di tartrato a rilascio controllato: 100-200 mg al giorno in 1-2 dosi.
      • Compresse di succinato di lancio regolamentate: 100-200 mg 1×/giorno.

  • In caso di polimorfismo del CYP2D6, modificare la dose o il farmaco, se obbligatorio, in seduta con il farmacista.
  • La funzionalità epatica gravemente compromessa potrebbe richiedere uno sconto della dose.
  • Individui anziani, insufficienza renale: negli individui anziani o con insufficienza renale, non dovrebbe essere richiesto un aggiustamento della dose.
  • L'interruzione – anche rapida – della terapia con beta-bloccanti dovrebbe, se fattibile, essere eseguita gradualmente dimezzando gradualmente la dose in non meno di 2 settimane. La dose inferiore deve essere assunta non meno di 4 giorni prima dell'interruzione della terapia.
  • Somministrazione: Assumere le compresse a rilascio controllato intere o dimezzate senza masticare con molta acqua.

Segni di sovradosaggio

  • bradicardia
  • infarto
  • ipotensione
  • insufficienza cardiaca acuta
  • broncospasmo
  • ipoglicemia
  • iperkaliemia
  • convulsioni generalizzate e coma.

I risultati di un sovradosaggio elevato possono persistere per un certo numero di giorni indipendentemente dalla riduzione delle concentrazioni plasmatiche. I segni primari sembrano da 20 minuti a 2 ore dopo l'ingestione.

Precauzioni per il metoprololo

Un polimorfismo del CYP2D6 potrebbe anche essere preoccupato se c'è una marcata mancanza di efficacia o se gli effetti collaterali fastidiosi sono extra frequenti o estremi. La somministrazione endovenosa deve essere effettuata clinicamente con il monitoraggio dell'ECG e della pressione sanguigna. Una somministrazione endovenosa troppo rapida potrebbe causare ipotensione e shock estremi. Nell'ambito della terapia di (sospetto) infarto del miocardio, testare l'ECG e la pressione sanguigna dopo ogni dose ev di 5 mg.

L'adeguamento al rimedio orale deve essere eseguito sotto la gestione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna (ad es. 1×/w per 3-4 w). Se il prezzo del cuore si riduce a 50-55 battiti/min, la dose deve essere ridotta. In caso di bradicardia 'extra estrema' (< 50 battiti/min), interrompere la somministrazione. L'interruzione improvvisa potrebbe causare aritmie estreme o peggioramento dell'angina pectoris o insufficienza cardiaca coronarica.

Nell'insufficienza cardiaca coronarica, considerare scrupolosamente la persona interessata per qualsiasi miglioramento della dose; se si verifica ipotensione, potrebbe essere obbligatorio anche uno sconto sulla dose di breve durata o uno sconto all'interno della dose del trattamento concomitante. Non c'è alcuna competenza nell'utilizzo del metoprololo nell'insufficienza coronarica con cardiomiopatia restrittiva e ipertrofica, con difetto coronarico congenito, con difetti delle valvole coronariche naturali emodinamicamente importanti, con funzionalità renale ed epatica gravemente compromessa, con infarto miocardico entro tre mesi e con un'età > 80 anni.

In un passato storico di problemi circolatori periferici o "variante" o angina pectoris di Prinzmetal, e nella psoriasi, i -bloccanti devono essere usati con cautela a causa della minaccia di segni elevati. Utilizzare l'avvertenza in caso di blocco AV di primo grado attribuibile all'impatto antagonista sulla conduzione AV. Nella malattia polmonare ostruttiva persistente, anche la costrizione toracica potrebbe essere esacerbata; se obbligatorio, modificare la dose dei broncodilatatori somministrati in concomitanza.

I beta-bloccanti potrebbero mascherare i segni adrenergici dell'ipertiroidismo e dell'ipoglicemia. Anche il ripristino del glucosio dopo l'ipoglicemia potrebbe essere ritardato; i -bloccanti selettivi hanno questo impatto in misura molto minore rispetto ai -bloccanti non selettivi. In caso di anestesia comune, informare l'anestesista sull'uso del metoprololo; se è essenziale interrompere il metoprololo prima dell'operazione, ridurre gradualmente la dose, questo deve essere eseguito non meno di 48 ore prima dell'operazione.

L'avvertimento deve essere esercitato nelle reazioni di ipersensibilità estrema nel passato storico e attraverso il rimedio di desensibilizzazione, poiché i -bloccanti non selettivi in particolare potrebbero migliorare la sensibilità agli allergeni e la gravità delle reazioni anafilattoidi. Questi farmaci potrebbero avere un effetto sulla flessibilità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari. Chiedi consiglio a “Guida in sicurezza con i farmaci” di IVM.

Effetti collaterali del metoprololo

Un polimorfismo CYP2D6 potrebbe anche essere preoccupato se la quantità o la gravità degli effetti collaterali spiacevoli è considerevolmente maggiore.

  • fatica
  • ipotensione
  • vertigini
  • mal di testa
  • bradicardia
  • palpitazioni
  • disturbo della stabilità
  • dispnea da sforzo
  • braccia fredde e piedi
  • Il fenomeno di Raynaud
  • Nausea, mal di stomaco, diarrea, costipazione
  • edema e dolore precordiale
  • insufficienza cardiaca coronarica elevata
  • blocco coronarico di primo grado
  • shock cardiogeno nell'infarto miocardico acuto in corso

Disclaimer

Le informazioni sui disturbi psicotici, incluse nella revisione del metoprololo, vengono utilizzate esclusivamente per le funzioni informative e non dovrebbero essere considerate come alternative all'assistenza sanitaria autorizzata o al rinvio del distributore di trattamenti sanitari.

 

Esonero di responsabilità

Pfizer non è affiliata a questo sito. Il nome del marchio, i loghi e le immagini utilizzati sono di proprietà di Pfizer. Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo. Non forniamo, commercializziamo o spediamo medicinali da soli e non vi rimandiamo a negozi web affidabili su Internet. Consultare sempre un medico quando si usano medicinali.

Su questo sito Web non vendiamo farmaci e indirizziamo i visitatori a provider Internet affidabili. In questo modo, risparmiamo a te e al miglior prezzo per le persone molti problemi e puoi ottenere facilmente e legalmente questo potente medicinale.


? Domande frequenti

  • Cos'è il metoprololo?

    Il metoprololo è usato da solo o insieme ad altri medicinali per trattare la pressione alta (ipertensione). L'ipertensione aumenta il carico di lavoro del cuore e delle arterie. 

  • Cosa fare se si dimentica una dose?

    Se dimentica una dose di metoprololo, la prenda il più rapidamente possibile. Tuttavia, se è virtualmente giunto il momento della dose successiva, salti la dose dimenticata e torni al normale programma di dosaggio. Non raddoppiare le dosi.

  • E se ne prendi troppo?

    Se si verifica un sovradosaggio, nominare il proprio medico o chiamare l'ospedale più vicino. Potresti avere urgenti cure mediche. Potresti anche contattare la gestione dei veleni presso il tuo ospedale locale.

  • Come conservare il metoprololo?

    Conservare il medicinale in un contenitore chiuso a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore, umidità e luce diretta. Tenere dal congelamento.

  • Cosa dovrei evitare durante l'assunzione?

    Può verificarsi sonnolenza marcata evitare bevande alcoliche alcol, sedativi e tranquillanti possono aumentare la sonnolenza può verificarsi eccitabilità, specialmente nei bambini fare attenzione quando si guida un veicolo a motore o si utilizzano macchinari 

  • Quali sono gli effetti collaterali del metoprololo?

    Gli effetti collaterali più comuni includono visione offuscata, dolore o fastidio al petto, confusione, vertigini, svenimento o stordimento quando ci si alza improvvisamente da una posizione sdraiata o seduta.


? Come comprare metoprololo senza abbonamento online?

Tempo necessario: 00 giorni 00 ore 05 minuti

Come acquistare Metoprololo senza prescrizione medica entro 5 minuti

Ultimo aggiornamento il 6 novembre 2021 da Toni El Clikos

it_ITItaliano