Acquista levotiroxina senza ricetta

comprare levotiroxina senza prescrizione medica

Acquista la levotiroxina senza prescrizione medica in linea non è difficile? Non preoccuparti, con noi puoi comprare levotiroxina online senza problemi e rapidamente.

Acquistare Levotiroxina Senza prescrizione

vuoi acquistare Levotiroxina in linea? In questa pagina puoi vedere dove puoi ordinare questo medicinale senza prescrizione medica precedentemente ottenuta dal tuo medico. Sicuro, affidabile e discreto. Questo farmaco appartiene a un farmaco per la tiroide per il trattamento delle malattie tiroidee ed è considerato sicuro da diversi medici da ordinare online. Vuoi saperne di più? Quindi controlla le domande frequenticome acquistare levotiroxina senza ricetta? o controlla tutti i file prezzi di questo medicinale.

Ordina la levotiroxina senza prezzi di prescrizione

Nella tabella seguente puoi vedere dove puoi ordinare Levotiroxina senza l'uso di prescrizione, i revisori di Uniquepharmaceuticals.com hanno controllato tutti i prezzi su Internet e sono giunti alla conclusione che Medpillstore offre i migliori prezzi di Levotiroxina senza che sia necessaria una prescrizione. Spediscono in tutto il mondo (non negli Stati Uniti/Canada), i loro stock si trovano sia all'interno dell'UE che all'estero e forniscono un servizio eccellente per l'acquisto di levotiroxina senza prescrizione medica.

Raccomandazione sulla droga levotiroxina

Nei casi di ipotiroidismo "confermato clinicamente", l'integrazione di levotiroxina è davvero utile. Non è spesso indispensabile affrontare un ipotiroidismo subclinico con un trattamento, a causa della possibilità di normalizzazione spontanea del valore del TSH. Nella malattia di Graves, la terapia farmacologica con tiamazolo, probabilmente insieme alla levotiroxina, è la scelta terapeutica popolare.

indicazioni

  • Sostituzione nell'ipotiroidismo;
  • Gozzo eutiroideo non autonomo;
  • Profilassi delle recidive dopo strumectomia subtotale, basandosi sulla posizione ormonale;
  • Coadiuvanti dei tireostatici per la prevenzione dell'ipotiroidismo;
  • Rimedio di soppressione nel carcinoma tiroideo;
  • Uso diagnostico nell'analisi della soppressione tiroidea.

Cosa dovresti discutere con il tuo medico prima di usare questo medicinale?

  1. essere incinta
    • La levotiroxina attraversa in piccola misura la placenta.
    • Teratogenesi: una profonda esperienza nell'uso della levotiroxina in gravidanza non mostra risultati antagonistici. L'ipotiroidismo non trattato in gravidanza aumenterà il rischio di problemi di gravidanza e avrà effetti antagonistici sulla crescita fetale.
    • Raccomandazione: la levotiroxina deve essere continuata durante la gravidanza. Il fabbisogno di dosaggio aumenterà. Immediatamente dopo la fornitura, ridurre il dosaggio al dosaggio precedente alla gravidanza. Il rimedio della miscela di levotiroxina con un farmaco tireostatico è controindicato, poiché il farmaco tireostatico attraversa la placenta in misura molto maggiore rispetto alla levotiroxina.

  2. allattamento
    • Transizione nel latte materno: certo, in misura minore. Questo non ha alcun impatto sulla ghiandola tiroidea di un bambino sano.

  3. Controindicazioni
    • Insufficienza surrenalica o ipofisaria non trattata;
    • tireotossicosi non trattata;
    • Infarto miocardico acuto;
    • miocardite acuta o pancardite;
    • insieme alla liotironina: aritmie cardiache;
    • in caso di miscela con farmaco tireostatico

Interazioni farmacologiche di levotiroxina

  1. Influenza sull'assorbimento della levotiroxina
    • L'assunzione di resine leganti gli acidi biliari (equivalenti a colestiramina o colesevelam) compromette l'assorbimento del farmaco tireomimetico; per questo motivo assumere levotiroxina 4-5 ore prima della somministrazione di tale medicinale.
    • Sali di ferro e calcio, antiacidi, sucralfato, sevelamato, carbonato di lantanio e acido polistirene solfonico riducono l'assorbimento dei tireomimetici; separare per quanto possibile i casi di consumo di tali intermediari e levotiroxina. Prendi la levotiroxina non meno di 2 ore prima di ferro, calcio, antiacidi o sucralfato.
    • L'ipotiroidismo e/o la gestione alterata dell'ipotiroidismo possono verificarsi con l'uso concomitante di orlistat; tenere lontano da questo mix se fattibile.
    • Gli inibitori della pompa protonica potrebbero ridurre l'assorbimento della levotiroxina; potrebbe anche essere necessario un aggiustamento della dose di levotiroxina.
    • I prodotti a base di soia e un piano alimentare ricco di fibre possono ridurre l'assorbimento intestinale della levotiroxina.

  2. Influenza sul movimento della levotiroxina
    • Gli inibitori della proteasi (es. ritonavir, lopinavir) potrebbero influenzare l'impatto della levotiroxina; monitorare il TSH almeno per il mese principale dopo l'inizio e/o l'interruzione dell'inibitore della proteasi.
    • L'uso concomitante di estrogeni, contraccettivi orali, tamoxifene, metadone o 5-fluoro-uracile potrebbe comportare un aumento del focus della globulina legante la tiroxina e quindi un aumento della richiesta di tireomimetici.
    • Gli induttori enzimatici equivalenti alla rifampicina e ai barbiturici migliorano il metabolismo della levotiroxina.
    • La fenitoina e la carbamazepina accelerano il metabolismo della levotiroxina, tuttavia possono inoltre spostare la levotiroxina dal legame proteico (portando ad un aumento della T libera).4frazione).
    • Salicilati e furosemide in dosi eccessive possono migliorare la T . libera4
    • Propiltiouracile (in dosi eccessive), glucocorticoidi, propranololo e diversi -simpaticolitici, amiodarone e agenti di distinzione iodati inibiscono la conversione periferica di T4in T 3.
    • L'amiodarone potrebbe causare ogni ipo e ipertiroidismo attribuibile al suo contenuto eccessivo di iodio.
    • Litio e ioduro inibiscono lo scarico degli ormoni tiroidei.
    • Gli inibitori della tirosin-chinasi, la sertralina, la clorochina e il proguanil potrebbero ridurre l'efficacia della levotiroxina.

  3. Impatto sul movimento di diversi farmaci
    • L'impatto degli antagonisti della vitamina Okay è potenziato quando vengono lanciati i tireomimetici, il monitoraggio è critico inizialmente e attraverso la terapia concomitante.
    • L'inizio del trattamento con tireomimetici potrebbe aumentare la necessità di mediatori di riduzione della glicemia.
    • L'impatto dei simpaticomimetici potrebbe migliorare.
    • La risposta agli antidepressivi triciclici potrebbe anche essere potenziata perché aumenterà la sensibilità del recettore alle catecolamine.
    • La concentrazione sulla fenitoina potrebbe migliorare.
    • Con l'uso persistente di propranololo, la levotiroxina potrebbe ridurre il focus del propranololo.
    • Anche l'impatto della digossina potrebbe essere ridotto.

Dosaggio di levotiroxina

I suggerimenti di dosaggio sono suggerimenti. Decidere la dose giornaliera per persona in base alla risposta scientifica e alle valutazioni di laboratorio (TSH e T . libero 4). Iniziare con una dose bassa e migliorare lentamente (ad es. ogni 2-4 settimane) fino a raggiungere una dose di mantenimento completa. Valutare gli intervalli ormonali sierici solo dopo 4-6 settimane.

Avvertimento! Se il passaggio a un altro prodotto a base di levotiroxina è critico, monitorare scrupolosamente la risposta scientifica e gli esiti di laboratorio durante l'intervallo di transizione. Alcuni malati potrebbero richiedere un aggiustamento della dose.

  1. Ipotiroidismo
    • Adulti
      • In base ai produttori:
        • Dose preliminare 25-100 microg 1×/die, dose di mantenimento 100-200 microg al giorno. In individui anziani, disturbi cardiovascolari e in caso di ipotiroidismo estremo o di lunga durata, ridurre la dose iniziale (es. 12,5-25 microg/die) e migliorare lentamente (es. 12,5-25 microg ogni 14 giorni).
        • La dose di mantenimento in età > 60 anni è di circa 25% in diminuzione rispetto ai giovani malati.
      • Sulla base della consuetudine NHG per i problemi alla tiroide (2013):
        • età < 60 anni e nessun carico cardiaco: dose iniziale 1,6 microg/kg di peso corporeo 1×/die, max. 150 microg 1×/giorno; se obbligatorio migliorare di 12,5-25 microg ogni 6 settimane.
        • Età > 60 anni o rischio cardiaco: dose iniziale 12,5-25 microg 1×/die, migliorare dopo non meno di 2 settimane di 12,5 microg fino a 50 microg 1×/die, dopodiché migliorare ulteriormente, se obbligatorio, di 12,5 microg ogni 6 settimane.
    • Bambini
      • Dose preliminare nell'ipotiroidismo acquisito 12,5-50 microg 1×/die, migliorare ogni 2-4 settimane, dose di mantenimento 100-150 microg per m² di superficie corporea al giorno. Dose iniziale nell'ipotiroidismo congenito 10-15 microg per kg di peso corporeo al giorno per 3 mesi, poi individualmente.

  2. Gozzo eutiroideo
    • Adulti
      • Dosaggio di mantenimento 75-200 microg 1×/giorno per sei mesi a 2 anni. Per arrestare la recidiva del gozzo, è molto utile la profilassi con una bassa dose di iodio (100-200 microg/die) dopo una riduzione delle dimensioni del gozzo. Se la terapia medica è inadeguata, è necessario pensare alla procedura chirurgica o alla terapia con iodio radioattivo.

  3. Profilassi delle recidive dopo strumectomia
    • Adulti
      • Dosaggio di mantenimento 75-200 microg 1×/giorno.

  4. Rimedio adiuvante alla medicina tireostatica
    • Adulti
      • 50-200 microg 1×/die fintanto che viene somministrato un farmaco tireostatico.

  5. Rimedio di soppressione nel carcinoma della tiroide
    • Adulti
      • Dosaggio di mantenimento 150-300 microg 1×/giorno.

  6. Uso diagnostico nei test di soppressione tiroidea
    • Adulti
      • Euthyrox, Thyrofix e Tirosint: settimana 4 e tre prima della prova: 75 microg 1×/giorno, settimana 2 e 1 prima della prova: 150-200 microg 1×/giorno.
      • Thyrax e Tirosint: 200 microg 1×/giorno per non meno di 2 settimane prima del test.
      • Aggiustamento della dose: se si verifica un aumento troppo rapido del metabolismo (diarrea, nervosismo, polso accelerato, insonnia, tremore e generalmente dolore anginoso nell'ischemia cardiaca latente), ridurre o interrompere la dose per 1-2 giorni dopo di che ricominciare con un grado di diminuzione .

Uso corretto della levotiroxina

  • Prendilo a stomaco vuoto con un po' d'acqua, nello stesso modo ogni giorno: al mattino, mezz'ora prima della colazione o entro la notte, non meno di due ore dopo cena.
  • Non schiacciare la pillola Eltroxin; rompere a metà la pillola da 50 microg, se obbligatoria, per facilitare il dosaggio; prendi la pillola da 100 microg intera.
  • Se obbligatorio, immergi la pillola Euthyrox, Thyrofix o Thyrax in un po' d'acqua e lascia che venga presa con un po' di liquido in più.
  • La pillola Thyrax (o una parte di essa) potrebbe essere messa nel guanciale dei neonati.

Segni di sovradosaggio

  • Agitazione
  • confusione
  • irritabilità
  • iperattività
  • mal di testa
  • sudorazione
  • midriasi
  • tachicardia
  • aritmia
  • tachipnea
  • febbre
  • movimento intestinale elevato.

Inoltre segni psicologici equivalenti a labilità emotiva, stanchezza e ansia, in chi soffre di psicosi acuta. Gli sguardi dell'ipertiroidismo scientifico potrebbero anche essere ritardati fino a 5 giorni. Spesso sono stati segnalati casi di disastro tireotossico dopo intossicazione estrema o persistente, con:

  • crisi epilettiche
  • aritmia cardiaca
  • insufficienza cardiaca coronarica
  • coma

Precauzioni per la levotiroxina

Nell'ipotiroidismo secondario, potrebbe esistere insufficienza surrenalica. In questo caso, i corticosteroidi devono essere somministrati prima della levotiroxina; sotto l'effetto dell'ormone tiroideo, il metabolismo aumenterà prima che funzioni il ripristino della corteccia surrenale, in modo che possa verificarsi un'insufficienza acuta.

L'avvertenza è suggerita negli anziani e nei soggetti con problemi cardiovascolari; una dose preliminare troppo eccessiva o un aumento troppo rapido della dose potrebbe causare l'insorgenza o il peggioramento di angina pectoris, aritmie, infarto del miocardio, insufficienza cardiaca coronarica o un aumento troppo brusco della pressione sanguigna.

  • I soggetti mixedematosi sono particolarmente sensibili agli ormoni tiroidei: in questo caso mantenere bassa la dose preliminare e migliorarla molto lentamente.
  • Anche un ECG prima della terapia potrebbe essere utile, poiché anche gli aggiustamenti all'interno dell'ECG attribuibili al rimedio potrebbero essere scambiati per un'immagine ischemica.
  • Usa l'avvertenza se c'è un passato storico di epilessia; crisi epilettiche non si sono verificate spesso all'inizio della terapia con levotiroxina. Sii anche cauto se può esserci un'elevata minaccia di problemi psicotici.
  • Nelle donne in post-menopausa, che di solito tendono a soffrire di osteoporosi, un ulteriore monitoraggio del funzionamento della tiroide è fondamentale per evitare un grado sovrafisiologico di levotiroxina.
  • Nei neonati prematuri con peso iniziale molto basso, può verificarsi inizialmente un collasso circolatorio della terapia attribuibile ad un funzionamento surrenale non sufficientemente sviluppato; monitorare i parametri emodinamici.
  • Anche i risultati delle valutazioni della funzionalità tiroidea potrebbero essere influenzati.
  • I malati con gozzo eutiroideo non autonomo possono essere trattati solo se la risposta del TSH è stata dimostrata inalterata.

Effetti collaterali della levotiroxina

A dosi ottimali, non si verificano effetti collaterali spiacevoli. Dosi estreme o un rapido aumento del dosaggio possono scatenare segni di ipertiroidismo.

  • Reazioni di ipersensibilità
  • pori ed eruzioni cutanee, prurito, orticaria
  • angioedema e reazioni anafilattiche.
  • Riduzione di peso
  • Tremore, mal di testa, irrequietezza, piacere, insonnia
  • ipertensione endocranica benigna
  • Tachicardia, palpitazioni
  • aritmia cardiaca
  • fibrillazione atriale
  • extrasistoli
  • angina pectoris
  • ipertensione
  • insufficienza cardiaca coronarica
  • infarto miocardico
  • Dispnea
  • Elevata voglia di cibo
  • nausea
  • vomito
  • mal di stomaco o crampi
  • diarrea
  • mestruazioni irregolari
  • diminuzione della fertilità
  • Perdita di capelli transitoria nei giovani
  • Punto debole muscolare e crampi
  • diminuzione della densità minerale ossea
  • craniostenosi nei neonati e chiusura prematura dell'epifisi nei giovani
  • Vampate estreme
  • iperidrosi
  • febbre
  • intolleranza al calore
  • fatica

Inoltre, sono state riportate crisi epilettiche in pazienti affetti da epilessia inizialmente in terapia con levotiroxina, in particolare quando la dose è stata rapidamente elevata.

Disclaimer

Le informazioni relative ai disturbi psicotici, incluse nella revisione di Levothyroxine, vengono utilizzate esclusivamente per le funzioni informative e non dovrebbero essere considerate come alternative all'assistenza sanitaria autorizzata o al rinvio del distributore di trattamenti sanitari.

 

Esonero di responsabilità

Pfizer non è affiliata a questo sito. Il nome del marchio, i loghi e le immagini utilizzati sono di proprietà di Pfizer. Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo. Non forniamo, commercializziamo o spediamo medicinali da soli e non vi rimandiamo a negozi web affidabili su Internet. Consultare sempre un medico quando si usano medicinali.

Su questo sito Web non vendiamo farmaci e indirizziamo i visitatori a provider Internet affidabili. In questo modo, risparmiamo a te e al miglior prezzo per le persone molti problemi e puoi ottenere facilmente e legalmente questo potente medicinale.


? Domande frequenti

  • Cos'è la levotiroxina?

    La levotiroxina è usata per trattare l'ipotiroidismo, una condizione in cui la ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormone tiroideo. È anche usato per aiutare a ridurre le dimensioni delle ghiandole tiroidee ingrossate (chiamate anche gozzo) e per trattare il cancro alla tiroide.

  • Cosa fare se si dimentica una dose?

    Se dimentica una dose di Levotiroxina, prendala il più rapidamente possibile. Tuttavia, se è virtualmente giunto il momento della dose successiva, salti la dose dimenticata e torni al normale programma di dosaggio. Non raddoppiare le dosi.

  • E se prendi troppa levotiroxina?

    Se si verifica un sovradosaggio, nominare il proprio medico o chiamare l'ospedale più vicino. Potresti avere urgenti cure mediche. Potresti anche contattare la gestione dei veleni presso il tuo ospedale locale.

  • Come conservare la levotiroxina?

    Conservare il medicinale in un contenitore chiuso a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore, umidità e luce diretta.  

  • Cosa dovrei evitare durante l'assunzione di levotiroxina?

    Può verificarsi sonnolenza marcata evitare bevande alcoliche alcol, sedativi e tranquillanti possono aumentare la sonnolenza può verificarsi eccitabilità, specialmente nei bambini fare attenzione quando si guida un veicolo a motore o si utilizzano macchinari 

  • Quali sono gli effetti collaterali della levotiroxina?

    Gli effetti indesiderati comuni della levotiroxina includono dolore o fastidio al torace, diminuzione della produzione di urina, respiro difficile o affannoso, difficoltà di deglutizione, vene del collo dilatate, affaticamento estremo e svenimento.


? Come comprare Levotiroxina senza abbonamento online?

Tempo necessario: 00 giorni 00 ore 05 minuti

Come acquistare levotiroxina senza prescrizione medica entro 5 minuti

Ultimo aggiornamento il 9 novembre 2021 da Toni El Clikos

it_ITItaliano