Acquista sonniferi

Cosa sono gli aiuti per il sonno?

Gli aiuti per il sonno sono farmaci che ti aiutano temporaneamente ad addormentarti o dormire fino in fondo. Gli aiuti per dormire più comunemente usati sono benzodiazepine
Come funzionano i sussidi per il sonno?

  • I farmaci per dormire inibiscono il tuo sistema nervoso: diventi pigro e assonnato.
  • I coadiuvanti del sonno hanno un effetto sedativo: diventi più calmo e ti senti meno ansioso.
  • I sonniferi fanno rilassare i muscoli.

Alcuni aiuti per dormire funzionano brevemente e ti aiutano ad addormentarti. Esempi inclusi xanaxzolpidem. Dopo un po ', i farmaci per dormire non funzionano più. Pertanto, non utilizzare ausili per dormire per più di 2 settimane. Se li usi più a lungo, puoi diventare dipendente.

Un aiuto per dormire può aiutare ééone o qualche giorno a dormire un po 'meglio. Ma un aiuto per dormire ha anche molti inconvenienti. È saggio pensarci prima attentamente.

Solo nelle seguenti situazioni puoi scegliere di utilizzare temporaneamente un ausilio per dormire: 

  • A causa di un problema improvviso o di un evento grave, non sei temporaneamente in grado di dormire. Questo ti impedisce di fare le cose che normalmente fai sempre durante il giorno, come lavorare, studiare o prenderti cura dei tuoi figli. Ciò accade ad esempio dopo un licenziamento o la morte di un partner.
  • Hai dormito troppo poco per molto tempo. I consigli sul sonno non aiutano abbastanza. Questo ti impedisce di fare le cose che fai normalmente durante il giorno.

Tipi di sonniferi

Barbiturici

I barbiturici sono una vecchia classe di farmaci. Erano usati principalmente come aiuto per dormire. I barbiturici esercitano un'influenza sul sistema nervoso centrale e riducono l'attività del cervello. Questi ausili per il sonno non sono più prescritti nei Paesi Bassi per problemi di sonno perché creano dipendenza sia psicologicamente che fisicamente e il rischio di overdose fatale è alto.

Benzodiazepine

Oggi la maggior parte dei farmaci sedativi e del sonno appartengono al gruppo delle benzodiazepine. In effetti, non vi è alcuna differenza sostanziale tra farmaci per dormire e sedativi. Alla fine, quando sei abbastanza calmo, puoi addormentarti. Il motivo per cui alcuni sono usati come ausili per il sonno e altri come sedativi in molti casi non è stata altro che una decisione di marketing da parte dell'industria farmaceutica.

Svantaggi ed effetti collaterali dei sussidi per il sonno

Svantaggi

  • Gli aiuti per il sonno funzionano temporaneamente. La causa dell'insonnia non scompare.
  • Ti abitui rapidamente ai sonniferi. Se li usi per più di 2 settimane, aiutano sempre meno. Hai bisogno di sempre più sonniferi per dormire.
  • Diventa sempre più difficile fermarsi. Potresti manifestare sintomi di astinenza quando ti fermi. Alcune persone diventano dipendenti.

Effetti collaterali
I farmaci per dormire rimangono nel sangue più a lungo di quanto dovrebbero, alcuni farmaci anche 2 giorni. Questo causa:

  • ottusità durante il giorno
    • Sei meno reattivo. Puoi concentrarti meno bene. Spesso non te ne accorgi da solo.
    • Questo ti dà più possibilità di un incidente. Ad esempio nel traffico. O quando si guidano macchine al lavoro.
    • La tua memoria funziona meno bene. Ricordi soprattutto poco del periodo subito dopo aver preso un sonnifero.
    • Sei più vecchio? Quindi è più probabile che tu cada di notte o durante il giorno. Puoi quindi, ad esempio, rompere un'anca.

Altri effetti collaterali includono:

  • respirazione alterata (questo può essere pericoloso in caso di apnea notturna o problemi polmonari)
  • mal di testa
  • Essere cupo
  • Avere le vertigini
  • poco interesse per le cose, poco ti importa
  • Perdita di memoria
  • Essere stanco
  • Meno disponibilità a fare sesso
  • più probabilità di russare

Usi anche altri ausili per dormire? Oppure li prendi insieme ad alcol, droghe o sedativi? In tal caso, questi effetti collaterali peggiorano.

Quanto velocemente e per quanto tempo funzionano i sussidi per il sonno?

Le diverse benzodiazepine differiscono nella velocità di inizio dell'azione e nella durata dell'azione. Queste differenze sono importanti per determinare quale farmaco potrebbe funzionare meglio per alcuni disturbi del sonno.

  1. Rimedi ad azione rapida sono adatti per problemi con l'addormentarsi all'inizio della notte; sono anche chiamati dormienti.
  2. Farmaci con a durata d'azione più lunga sono spesso usati con problemi a dormire, ma a causa della maggiore durata d'azione, possono anche avere effetti indesiderati durante il giorno. Ad esempio, può causare pericolo durante la guida di un'auto. È anche possibile che la dose del giorno precedente non sia ancora esaurita quando è già stata assunta la dose successiva, quindi si ottiene un accumulo di effetti.

Come posso evitare di diventare dipendente da un aiuto per dormire?

Prendi un sonnifero da alcuni giorni e ti sei fermato? Quindi potresti non dormire di nuovo bene per alcuni giorni. Questo perché ti sei abituato al farmaco che induce il sonno. Questo è esattamente il motivo per cui è importante fermarsi. Questo ti impedisce di diventare dipendente dal farmaco.

Sonniferi omeopatici

Riguardo ai sonniferi omeopatici possiamo essere molto più brevi. Praticamente ogni professionista medico presume che l'omeopatia non funzioni. Puoi indagare su questo anche con un placebo e una vera pillola. Questo ha a che fare con il modo in cui dovrebbe funzionare l'omeopatia. Si ottiene un rimedio omeopatico diluendo notevolmente un ingrediente attivo con l'acqua. È quindi così fortemente diluito che il rimedio non è nemmeno presente chimicamente.

  • sonnifero
  • soporifero
  • sonniferi
  • pillole per dormire
  • sonniferi per dormire
  • sonniferi senza ricetta
  • sonniferi potenti senza ricetta
  • sonnifero potente senza ricetta
  • miglior sonnifero
  • sonnifero senza ricetta
  • sonnifero per dormire
  • sonnifero gocce senza ricetta
  • sonniferi senza prescrizione
  • sonniferi per dormire senza ricetta
  • pillole per dormire senza ricetta
  • potente sonnifero senza ricetta
  • sonniferi forti senza ricetta
  • sonniferi senza prescrizione medica
  • sonniferi senza ricetta medica
  • sonnifero senza prescrizione
  • sonniferi leggeri senza ricetta

Consigli se vuoi usare un aiuto per dormire

  • Prima parla con il tuo medico dei tuoi problemi di sonno. Per risolvere i problemi di sonno devi prima sapere cosa ha causato i problemi. Spesso aiuta già a cambiare certe abitudini (del sonno). Puoi discutere i pro e i contro di un sonnifero con il tuo medico. Quindi puoi decidere di utilizzare un ausilio per il sonno per uno o pochi giorni. 
  • Usa un ausilio per dormire solo per pochi giorni. Oppure temporaneamente 1 notte sì, 2 notti no, 1 notte sì e così via.
  • In ogni caso, non utilizzare il medicinale del sonno per più di 2 settimane.
  • Con i sonniferi non dovresti semplicemente prendere parte al traffico. Vedi farmaci e traffico.
  • Non usare sonniferi insieme ad altre sostanze che provocano sonnolenza (alcuni medicinali, alcol o droghe). I sedativi funzioneranno quindi ancora più forte.
  • Se sei incinta o hai un bambino, non dovresti usare sedativi.
  • Sei incinta o stai allattando? Non prenda alcun sonnifero. I sonniferi passeranno attraverso il sangue o il latte materno al bambino

Ultimo aggiornamento il 29 Agosto 2021 di Toni El Clikos

it_ITItaliano